Ecco il nostro Si!

“Non abbiate paura” è lo slogan associativo per quest’anno 2014-15 dell’Azione Cattolica Italiana e certo non hanno avuto paura gli oltre 100 partecipanti alla prima festa dell’Azione Cattolica diocesana di Fidenza.

Non hanno avuto paura di manifestare pubblicamente il loro SI a Cristo, alla Chiesa di Fidenza e all’Azione Cattolica.

L’hanno fatto già a partire dalla Messa celebrata nella parrocchia di San Paolo, dove all’offertorio i tre settori dell’Associazione diocesano hanno portato sull’altare tre segni: il Vangelo da annunciare per le strade dei nostri paesi e delle nostre città, un grembiule segno di una chiesa che si mette al servizio e la bandiera associativa segno della volontà di vivere insieme la propria fede e la propria appartenenza alla Chiesa.

Dopo la Messa sono stati presentati i programmi associativi dei diversi settori e si è pranzato insieme con il sottofondo e l’animazione di canti e balli dell’ACR.

I partecipanti si sono poi recati in pellegrinaggio in Cattedrale, dove sono stati accolti dal Vescovo Carlo. Il presidente diocesano Massimiliano Franzoni ha salutato il Vescovo a nome di tutta l’associazione. Il presidente ha ricordato gli impegni che Papa Francesco ha consegnato all’Azione Cattolica: rimanere in Gesù, andare e gioire.

Poniamo l’impegno di seguire la strada di un’Azione Cattolica in “uscita”- ha affermato Franzoni - nella mani del nostro Vescovo. Rinnoviamo la fedeltà al Magistero del Vescovo Carlo, al suo insegnamento e al suo servizio instancabile per la nostra Chiesa di Fidenza, che ci unisce nella sua persona. Chiediamo al Nostro Patrono San Donnino di intercedere per noi affinché la nostra scelta si appoggi sulla roccia della Fede e sia disponibile a darsi completamente, come lui ha fatto sino al martirio”.

Il Vescovo Carlo ha espresso grande apprezzamento per la numerosa presenza in particolare di ragazzi e giovani. Ha illustrato gli impegni che Papa Francesco ha lasciato all'Azione Cattolica, mettendoli in relazione ai tre verbi che San Giovanni Paolo II aveva lasciato a Loreto all'associazione: contemplazione, azione e comunione. Il Vescovo ha sottolineato la continuità tra i due pontefici. “Sono particolarmente contento – ha detto il Vescovo – della fedeltà che l’AC esprime alla Chiesa diocesana e ai suoi vescovi. È mio desiderio di vedere un’Azione Cattolica in uscita, che contempla Gesù e rimane in Lui. Voglio un'AC gioiosa e non musona”.

Il momento di incontro e di preghiera si è concluso nella Cripta della Cattedrale sulla tomba di San Donnino, affidando a lui la Chiesa locale e l’Azione Cattolica Diocesana.

La giornata di festa è poi terminata nell'oratorio della Cattedrale, dove è stato proiettato un video con i momenti salienti di Campi estivi di ACR e giovanissimi a Caderzone e dell’esperienza dei giovani universitari e lavoratori a Spello.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

11.jpg

Sostieni AC

Cerca

Eventi

Agosto 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Facebook Image

Link

News su AC