Referendum costituzionale 4 / I rapporti istituzionali

La riforma costituzionale rafforza il principio di terzietà del Presidente della Repubblica aumentando il quorum per la sua elezione, contribuendo così a fare in modo che il Presidente sia eletto da un maggioranza qualificata e non dalla semplice maggioranza assoluta dei parlamentari. Dando così nei rapporti istituzionali al ruolo del garante una maggiore forza di rappresentanza. Attualmente è possibile al quarto scrutinio che il Presidente venga eletto dalla maggioranza dei parlamentari, come avvenuto nel caso di Sergio Mattarella. Il nuovo articolo 83 prevede invece che al quarto scrutinio ci sia una maggioranza dei 3/5 dei componenti l’assemblea mentre dal settimo scrutinio saranno necessari i 3/5 dei votanti.

Le altre innovazioni nei rapporti tra le camere e gli altri organi di governo partono tutte dal principio della centralità della Camera dei deputati come organo legislativo. La fiducia viene concessa e revocata al governo solo dalla Camera, modificando così l’articolo 94 ed eliminando in modo sostanziale l’attuale bicameralismo perfetto, che prevede per il governo la fiducia di Camera e Senato. L’articolo 88 prevede per il Presidente della Repubblica il potere di scioglimento unicamente della Camera dei deputati qualora non ci sia una maggioranza in grado di sostenere un governo. Nella riforma il potere di sostituzione del Presidente della Repubblica, in caso di dimissioni, morte o altro grave impedimento, passa dal Presidente del Senato a quello della Camera.

Molto clamore ha poi destato l’abrogazione del CNEL (Comitato Nazionale Economia e lavoro) previsto dall'articolo 99 della Costituzione che viene pertanto abrogato. Il CNEL è un organo consultivo sulle materie dell’economia e del lavoro per le Camere e per il Governo. Ha la potestà di proporre disegni di legge. È composto da 64 consiglieri. Dieci sono esperti nominati 8 dal Presidente della Repubblica e due dal Presidente del Consiglio. Quarantotto sono nominati dalle categorie produttive e sei dalle organizzazione di promozione sociale e di volontariato. Il CNEL è stato preso di mira come organo inutile.

Massimiliano Franzoni
Presidente diocesano AC

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

6.jpg

Sostieni AC

Cerca

Eventi

Novembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Facebook Image

Link

News su AC