Il tempo è superiore allo spazio

Nell'Evangelii Gaudium Papa Francesco ci ricorda come “Il tempo è superiore allo spazio”. Questo significa che la nostra proposta educativa non deve fermarsi all'aggregare quante più persone possibile ma deve avere come unico obiettivo quello di favorire la crescita umana e spirituale di chi è coinvolto.

Durante questo triennio associativo abbiamo fatto proposte importanti come la Scuola di formazione all'impegno sociale e politico e la formazione del settore adulti sulla lettera pastorale del Vescovo. Non sempre queste iniziative hanno riscosso una presenza massiccia ma esse rispondevano ad obiettivi importanti, di cui si erano fatti carico i settori e il consiglio diocesano.

Da una parte si rileva come sempre più necessaria la formazione e la sollecitazione dei cristiani, in particolare dei giovani, all'impegno sociale e politico. La politica è spesso semplice esercizio del potere o quando va bene semplice amministrazione dell’esistente. Lo slancio che tanti giovani, con un settore in grande crescita, hanno messo con il loro impegno nell'Azione Cattolica diocesana non può limitarsi ad un impegno associativo ed ecclesiale ma deve trovare sponda nella costruzione di una società migliore anche tramite l’impegno diretto nel sociale e nella politica oppure semplicemente nella formazione per essere “cittadini degni del Vangelo”. Abbiamo fatto in questo senso proposte di qualità che hanno impressionato i presenti. Abbiamo seminato e speriamo in futuro di vedere i risultati. È in gioco il futuro dei nostri giovani.

Lo stesso ha fatto il settore adulti con la formazione dedicata alla lettere pastorale del Vescovo. La lettera pastorale, di cui dobbiamo ringraziare il Vescovo Carlo, ha rappresentato il programma e la base comune di impegno, riflessione e preghiera per l’intera Diocesi, cercando in modo concreto di far vivere a tutti quell'unità della Chiesa locale, che spesso si fatica a realizzare. L’investimento in questa direzione è stato importante e rappresenta sicuramente una traccia per il futuro.

Sono solo due esempi di attività con cui abbiamo cercato di uscire dal si è “sempre fatto così” per progettare e programmare cose nuove.

Naturalmente è solo un inizio. Il prossimo Consiglio diocesano dovrà avere una forte capacità di discernimento per comprendere cosa le donne e gli uomini del nostro tempo, che vivono sulle strade della nostra Diocesi, attendo dall'Azione Cattolica per elaborare proposte che non tendano unicamente ad accrescere le file di AC ma che sappiano essere profetiche.

L’Azione Cattolica ed i laici cristiani impegnati in essa hanno molto da dire in ambito ecclesiale e sociale e debbono essere in grado di tradurre il loro impegno “in uscita” non limitandosi ai luoghi sicuri e rodati e nemmeno alle proposte dove si è certi di incontrare il “successo”.

Massimiliano Franzoni
Presidente diocesano AC

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ManifestoACR2017-18.jpg

Sostieni AC

Cerca

Eventi

Marzo 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Facebook Image

Link

News su AC