Una scelta felice, una scelta a noi particolarmente cara

L’Azione Cattolica Italiana saluta con gioia e fiducia l’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica Italiana. Nella vita personale – segnata dal martirio del fratello Piersanti per mano della mafia – come nell’impegno politico, Sergio Mattarella ha dimostrato serietà, competenza e integrità morale. La lunga esperienza a servizio delle istituzioni garantisce che egli saprà interpretare con imparzialità e correttezza il ruolo di garante della Costituzione, degli alti valori e del complesso di diritti e doveri che sono fondamenta della nostra comunità nazionale.

Il Parlamento ha compiuto una scelta felice nell'eleggere il Presidente Mattarella, uomo del dialogo ma non del compromesso al ribasso, sempre protagonista di un’azione politica intesa come servizio alla costruzione del bene comune. Crediamo che, in un tempo così complesso della storia italiana, le forze politiche tutte siano chiamate a farsi carico delle difficoltà profonde del Paese, nella diversità dei ruoli di maggioranza e opposizione dovuti alla legittima competizione democratica, ma anche in un’auspicabile convergenza cooperativa sui valori di fondo e sul processo di riforme istituzionali in atto, in particolare sulla legge elettorale. Siamo certi che Sergio Mattarella, da Presidente di tutti gli italiani, saprà esercitare la necessaria azione di garanzia e di stimolo presso Governo e Parlamento: occorre infatti dare risposte alle vecchie e nuove povertà messe in luce dalla crisi economica, e intraprendere quel rinnovamento morale – tante volte invocato anche dal Presidente uscente, Giorgio Napolitano – che è strada irrinunciabile per risanare il rapporto tra cittadini e istituzioni, e per garantire l’unità, la pace, la vitalità sociale, economica e culturale della nostra Italia.

Invito alla lettura - Quel che resta dei cattolici

Quel che resta dei cattolici

Inchiesta sulla crisi della Chiesa in Italia

Autore Marco Marzano

Editore Feltrinelli - Serie bianca

Pagine 256

Anno 2012

Prezzo Euro 16

Marco Marzano insegna sociologia all’Università di Bergamo. È autore di manuali (Etnografia e ricerca sociale, Laterza, 2006) e di inchieste etnografiche: sulla Lega Nord, sul morire di tumore (Scene finali. Morire di cancro in Italia, Il Mulino, 2004), sulla religiosità popolare (Cattolicesimo magico. Un’indagine etnografica, Bompiani, 2009). Ha fatto parte della redazione di “Rassegna Italiana di Sociologia” oltre ad aver fondato e diretto la rivista “Etnografia e Ricerca Qualitativa”.

La fine del cattolicesimo sociologico in Italia è ormai un dato acquisito non solo dalle molteplici ricerche che si ricorrono ormai a ritmo serrato. Ogni scuola sociologica, anche quelle più vicine al mondo cattolico, sembrano averne fatto un punto di partenza per ogni ragionamento sulla realtà complessiva del nostro paese.

Invito alla lettura - L’incontro


L’incontro

Autore Michela Murgia

Editore Einaudi

Pagine 108

Anno 2012

Prezzo Euro 10

Michela Murgia, classe 1972, si forma come educatrice e animatrice dell’Azione Cattolica ed è stata incaricata regionale del Settore Giovani della Sardegna. Nel 2004 ha ideato uno spettacolo che è stato rappresentato sulla Piana di Montorso a Loreto, in occasione dell’incontro tra l’AC e Papa Giovanni Paolo II.

Parte come redattrice di blog e da questa esperienza nasce il suo primo libro "Il mondo deve sapere", da cui viene tratto il film di Paolo Virzì "Tutta la vita davanti". Nel 2009 pubblica per Einaudi il romanzo "Accabadora" con il quale vince il Premio Campiello. Nel 2010, sempre per Einaudi, pubblica "Ave Mary. E la chiesa inventò la donna". Il libro riscuote un grande successo ma riceve sferzanti critiche dall’Osservatore Romano in quanto sarebbe fatto di idee banali.

Il grazie dell’Azione Cattolica al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

L’Azione Cattolica Italiana esprime gratitudine e affetto per Giorgio Napolitano che oggi conclude il suo mandato presidenziale. Come Capo dello Stato egli ha saputo interpretare nel modo più alto il ruolo di supremo garante della Costituzione con imparzialità, equilibrio e correttezza, custodendo e promuovendo nel corso degli anni quel complesso di libertà individuali e di valori condivisi su cui si fonda l’unità, la pace, la vitalità sociale, economia e culturale della nostra Italia. Da Presidente di tutti gli italiani, non è mai mancata la sua attenzione nei confronti dei credenti, della cultura e della tradizione cattolica, nel rispetto di una laicità dello Stato sanamente intesa.

La scuola ci sta a cuore

"La scuola ci sta a cuore" è il contributo che la Presidenza nazionale di AC consegna al Governo nell'ambito della consultazione pubblica sul documento "La buona scuola". Vi ha lavorato una commissione formata da consiglieri nazionali dei vari Settori e da membri dei Movimenti Studenti, Lavoratori e Impegno Educativo.

La scuola deve essere "comunità educante", in cui "si esercita la corresponsabilità" e l’istruzione viene trasmessa con "l'acquisizione di conoscenze e competenze". Il che significa, concretamente, rompere gli argini di una didattica spesso frontale; valorizzare modalità di apprendimento laboratoriali e di gruppo; includere il territorio e le famiglie con un potenziamento delle forme di partecipazione. Ancora prima, però, la scuola - "comunità educante" deve essere aperta a tutti: urge così intervenire sul diritto allo studio. Bisogna fissare a livello nazionale i criteri minimi di assistenza ai "privi di mezzi" (Costituzione art. 34), mentre oggi tale competenza è affidata alle Regioni (con ovvi squilibri).

Narrare l’uomo con gli occhi di Gesù

Si è tenuto nei giorni scorsi a Veano (PC) il tradizionale Convegno regionale dell’Azione Cattolica dell’Emilia-Romagna. Titolo della due giorni, a cui ha partecipato anche una delegazione dell’AC diocesana di Fidenza, è stato "Narrare l’uomo con gli occhi di Gesù", in vista del Convegno ecclesiale nazionale che si terrà a Firenze nel novembre del 2015.

La due giorni è stata introdotta da Don Giancarlo Leonardi, assistente regionale, che ha sottolineato la necessità di incrociare la strada dell’uomo perché è su questa strada che si incontra Dio. Parallelamente è impossibile incontrare veramente l’uomo senza incontrare Dio.

Invito alla lettura - Obbedienza e libertà

Obbedienza e libertà

Critica e rinnovamento della coscienza cristiana

Autore Vito Mancuso

Editore Fazi Editore – Collana Campo dei Fiori

Pagine 208

Anno 2012

Prezzo Euro 15

Il sito dell’Azione Cattolica diocesana di Fidenza avvia questa nuova rubrica di invito alla lettura, che vuole essere uno stimolo per tutti i soci e per tutti i lettori del nostro sito per condividere letture e approfondimenti. Si tratta di una rubrica aperta e per questo invitiamo tutti da subito a mandare le schede delle proprie letture, per aiutarci insieme a scambiare impressione e pensieri, che da queste letture scaturiscono. La rubrica vuole essere il più possibile aperta senza limiti dal romanzo all’e-book, dal saggio all’articolo di giornale, senza un spartito preordinato.

Ecco il nostro Si!

“Non abbiate paura” è lo slogan associativo per quest’anno 2014-15 dell’Azione Cattolica Italiana e certo non hanno avuto paura gli oltre 100 partecipanti alla prima festa dell’Azione Cattolica diocesana di Fidenza.

Non hanno avuto paura di manifestare pubblicamente il loro SI a Cristo, alla Chiesa di Fidenza e all’Azione Cattolica.

L’hanno fatto già a partire dalla Messa celebrata nella parrocchia di San Paolo, dove all’offertorio i tre settori dell’Associazione diocesano hanno portato sull’altare tre segni: il Vangelo da annunciare per le strade dei nostri paesi e delle nostre città, un grembiule segno di una chiesa che si mette al servizio e la bandiera associativa segno della volontà di vivere insieme la propria fede e la propria appartenenza alla Chiesa.

Azione Cattolica in Festa

Sarà una grande festa, che coinvolgerà ragazzi, giovani e adulti, quella che l’Azione Cattolica diocesana di Fidenza proporrà domenica 5 ottobre iniziando così l’anno pastorale 2014-15.

L’anno pastorale si dipanerà per l’associazione sul grande tema della Carità, proposto dal Vescovo con la sua lettera pastorale, e sullo slogan associativo nazionale “Coraggio non abbiate paura!” (Mt. 6,50). I temi sono uniti da un filo rosso, che è l’impegno quotidiano a cui il Signore ci invita. Colonna sonora della giornata sarà poi l’inno dell’ACR con cui i ragazzi dell’Azione Cattolica inviteranno tutti a creare un laboratorio e ad usare come primo ingrediente dell’esplosivo composto chimico “l’impegno”.

Il ritrovo della giornata è previsto alle ore 10 presso la Parrocchia di San Paolo, dove alle 10.45 verrà celebrata la Santa Messa, durante la quale i diversi settori dell’associazione formalizzeranno la loro scelta di impegnarsi per la Chiesa di Fidenza.

Papa Francesco all’Azione Cattolica: Siate persone coraggiose nell’annuncio, mai tiepide

Il presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana, Matteo Truffelli, questa mattina è stato ricevuto in udienza dal Santo Padre Francesco. “Si è trattato di un incontro molto cordiale, direi davvero affettuoso nel corso del quale il Papa si è informato sulla vita dell’associazione, e sull'impegno dell’Azione cattolica nella vita delle chiese locali, accanto ai vescovi e alla comunità cristiana. Dal Papa è venuto un rinnovato incoraggiamento, oserei dire un caloroso incoraggiamento ad andare avanti, a non stare fermi: c’è bisogno di una chiesa che non stia mai ferma, e di una associazione che si senta sempre più mossa da una santa inquietudine, persone mai tiepide ma coraggiose nell'annuncio e non timorose”.

4.jpg

Sostieni AC

Cerca

Eventi

Settembre 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Facebook Image

Link

News su AC