“Più cuore in quelle mani!”: campo ACR nel segno di San Camillo De Lellis


Una sessantina di ragazzi, provenienti dalle diverse parrocchie della nostra Diocesi, dal 14 al 22 Luglio hanno vissuto il campo scuola dell’Azione Cattolica Ragazzi presso la casa Madonna della Neve a Caderzone accompagnati dall'assistente diocesano Don Mauro Manica, da tutta l'equipe degli educatori e insieme ai giovani dell’ACG.

Camillo de Lellis è stato il personaggio guida del campo. È nato il 25 Maggio del 1550 a Bucchianico, nei pressi di Chieti, da un ufficiale nobile di famiglia al servizio dell’Imperatore Carlo V e da una madre già avanti nell’età. Camillo è stato un giovane irrequieto, si arruola come soldato di ventura ed è dedito al gioco. Il 2 Febbraio del 1575, festa della Purificazione di Maria, si converte. Da allora, la sua vita di giovane scapestrato e nullatenente non fu più la stessa. Al San Giacomo degli Incurabili a Roma maturò la sua vocazione. Camillo decise di consacrarsi come infermiere al servizio dei malati sotto la direziono di S. Filippo Neri. Dal momento che il personale infermieristico era, in genere, reclutato tra gente rozza e incapace, fin dal 1582 egli pensò di riunire in un'associazione dei compagni che, come lui, si fossero dedicati completamente alla cura dei malati. Un primo tentativo fallì per l'incomprensione dei direttori dell'ospedale. Camillo si convinse allora che era necessaria una famiglia religiosa indipendente. Fondò l'Ordine dei chierici regolari ministri degli infermi, noti con un nome indissolubilmente legato al suo: Camilliani. Morì il 14 luglio 1614.

“Pronti a scattare” Con L’ACR A Monticelli d’Ongina

Per questo nuovo anno, le proposte della ACR diocesana, sono iniziate domenica 29 ottobre nella Parrocchia di Monticelli d'Ongina. Più di 70 ragazzi, provenienti da diverse parrocchie accompagnati da una decina di animatori e dall'assistente generale don Mauro Manica, si sono ritrovati nel pomeriggio per riflessioni, attività, giochi, merenda e preghiera.

Sulle note dell’inno “Pronti a scattare”, titolo del cammino ACR di quest’anno, il gruppo, dopo la scenetta rappresentativa dello “scatto” in corsa e di quello della macchina fotografica, ha ascoltato e immaginato in uno scatto fotografico, il vangelo di Marco della “vedova che offre due monetine nel tesoro del tempio” (Vangelo scelto dall'AC nazionale come guida per questo anno).

Per i ragazzi dell’ACR un campo estivo in sella con Gino Bartali

Una settantina di ragazzi, provenienti dalle diverse parrocchie della nostra Diocesi, dal 15 al 23 Luglio hanno vissuto il campo scuola dell’Azione Cattolica Ragazzi presso la casa Madonna della Neve a Caderzone accompagnati dall'assistente diocesano Don Mauro Manica e da tutta l'equipe degli educatori.

Gino Bartali è stato il personaggio guida del campo. Il famoso ciclista nasce il 18 Luglio 1914 a Ponte Ema a pochi passi da Firenze. Nel giorno della sua prima comunione si iscrive all’Azione Cattolica e porterà il suo distintivo al bavero della giacca anche durante il fascismo. Il talento del giovane è stato scoperto da Casamonti, un artigiano di bottega ed ex-corridore. Il bello del ciclismo è che se uno va forte non contano le origini, la nobiltà, la ricchezza, i soldi. Il ciclismo è il vero sport perché in bicicletta c’è giustizia.

Smaschera la Pace

L’Azione Cattolica Italiana celebra anche in quest’anno il mese di gennaio come mese dedicato al tema della Pace, in sintonia con il messaggio di Papa Francesco “La nonviolenza:stile di una politica per la pace”.

L’Azione Cattolica Ragazzi di Fidenza organizza per il secondo anno consecutivo la Festa della Pace. L’appuntamento è per domenica 22 gennaio alle ore 14.45 presso la Parrocchia di San Paolo a Fidenza. Titolo del pomeriggio di gioco e riflessione è “Smaschera la Pace” ed è aperto a elementari e medie.

Grazie alla collaborazione con il gruppo diocesano di Pax Christi porterà la sua testimonianza Alessandro Mossini.

I RAGAZZI DELL’ACR SULLE ORME DI DON PINO PUGLISI DIO CI AMA SEMPRE TRAMITE QUALCUNO

Dal 9 al 17 luglio una settantina di ragazzi, provenienti da diverse parrocchie della nostra Diocesi, hanno vissuto il campo scuola dell’Azione Cattolica Ragazzi presso la casa Madonna delle Nevi a Caderzone accompagnati dall'assistente diocesano Don Mauro Manica, dalle responsabili ACR Denise e Lella e da tutta l'equipe degli educatori.

Don Pino Puglisi, personaggio guida del campo, nasce nella borgata palermitana di Brancaccio il 15 settembre 1937, figlio di un calzolaio, Carmelo, e di una sarta, Giuseppina, e viene ucciso dalla mafia nella stessa borgata il 15 settembre 1993. Don Pino segue in modo particolare i giovani e si interessa delle problematiche sociali dei quartieri più emarginati di Palermo. E’ attento alle novità portate nella pastorale dal Concilio Vaticano II. Il suo desiderio fu sempre quello di incarnare l'annuncio di Gesù Cristo nel territorio, assumendone quindi tutti i problemi per farli divenire problemi condivisi dalla comunità cristiana.

Educarsi alla pace in viaggio verso Te…

L'Azione Cattolica da molti anni dedica il mese di gennaio alla pace e quest'anno domenica 31 gennaio i ragazzi dell'ACR delle Diocesi di Fidenza, Parma e Piacenza-Bobbio hanno dato vita alle parole dell'Inno associativo: "Viaggiando verso TE...un treno per andare, persone da incontrare, le meraviglie Tue con l'ACR voglio raccontare!"
Il treno speciale è partito da Parma per poi raggiungere Piacenza e portare nelle stazione di Fidenza circa 800 acierrini, viaggiatori in cerca di nuove mete da scoprire e pellegrini verso un luogo comune in cui pregare.
Dopo un momento di accoglienza iniziale preparato dagli animatori ha avuto inizio la marcia della pace. Un bellissimo corteo festoso e colorato dai vagoni preparati dalle parrocchie per condividere il percorso fatto durante il mese delle pace.

Acciuffa la Pace - I ragazzi di tre Diocesi a Fidenza per chiedere pace e accoglienza

L'Azione Cattolica Italiana dedica da molti anni il mese di gennaio al tema della Pace. L'iniziativa che quest'anno unirà le ACR di tre Diocesi: Fidenza, Parma e Piacenza-Bobbio, è però davvero singolare e unica.

Il tema scelto quest'anno dall'Azione Cattolica Ragazzi nazionale è in viaggio verso te e sarà proprio il viaggio unito alla pace e all'accoglienza, con il tema scelto per questo mese della Pace "La pace è di casa", a contraddistinguere la Festa della Pace 2016, che si terrà a Fidenza domenica 31 gennaio. Il treno speciale della Pace ACR 1 partirà da Parma alle 9.30 e giungerà a Fidenza dove i ragazzi della Diocesi di Parma saranno accolti da quelli della nostra Diocesi nel piazzale della stazione di Fidenza con balli, canti e animazione in pieno stile ACR. Il treno speciale proseguirà per Piacenza dove raccoglierà gli acierrini di tutta la Diocesi di Piacenza-Bobbio per portarli a Fidenza. Alle ore 11 nel piazzale della stazione si raccoglieranno ragazzi, educatori e sacerdoti delle tre diocesi con un affluenza prevista di circa 700 persone.

Alla ricerca della Verità! Campo diocesano ACR

La Casa per ferie Madonna delle Nevi ha ospitato anche quest'anno il campo diocesano ACR. L'inno dell'anno associativo acierrino "Tutto da Scoprire" ha riempito l'intera Val Rendena. Hanno preso parte al campo una settantina di ragazzi tra gli undici e i tredici anni provenienti dalle parrocchie della diocesi di Fidenza, accompagnati dall'assistente generale Don Mauro Manica, dai responsabili diocesani ACR Denise e Rossella e dagli affiatati educatori e animatori dell'equipe diocesana.

Durante gli otto giorni di campo gli acerrini hanno avuto la possibilità di incontrare una grande testimone della fede: Maria del Villaggio delle Formiche.

ACR: io ci sono

Erano 160 i ragazzi dell'ACR che hanno vissuto domenica 1 marzo il ritiro di Quaresima presso la Parrocchia di San Giuliano.

All'inizio della giornata i ragazzi, provenienti da diverse parrocchie della Diocesi, sono stati accolti dai loro coetanei della parrocchia ospitante, che hanno consegnato loro un pass con la scritta "o ci sono", segno della disponibilità alla chiamata del Signore.

Gli Acierrini hanno gremito la Chiesa Parrocchiale assistendo alla Santa Messa presieduta dal parroco e Assistente Generale dell’Azione Cattolica Diocesana Don Mauro Manica, che nella sua omelia, commentando il Vangelo della Trasfigurazione, ha sottolineato come sia importante salire sulla "montagna" per poter cambiare la prospettiva e vedere le cose dall'alto. I nostri problemi visti dall’alto ci appaiono più chiari e le soluzioni possibili. I discepoli sono saliti sulla montagna con Gesù ed hanno assaporato la pienezza di stare soli con Lui.

Andò verso di loro

Il cammino dell'Acr continua! I ragazzi, provenienti da tutta la Diocesi di Fidenza, si sono trovati nella Parrocchia di San Giuseppe Lavoratore in Fidenza per vivere il ritiro d'Avvento.

L'esperienza di preparazione al Natale è iniziata con la partecipazione alla Messa domenicale delle 10.30, dove i ragazzi sono stati ricordati nella preghiera dal parroco Don Felice Castellani.

Dopo l'allegria e la convivialità del pranzo, i ragazzi hanno iniziato le attività. Come in ogni “Domenica ACR” di quest’anno il lancio è stato fatto dagli scienziati del laboratorio “Tutto da scoprire” e dall'Inno Acr. Il Vangelo, che fa da guida in questo anno è quello di Marco (6,45-52), in modo particolare la riflessione di questo incontro era sulla frase: “già verso l'ultima parte della notte andò verso di loro camminando sul mare, e voleva oltrepassarli”. Don Stefano Bianchi, assistente diocesano dell'Acr, durante la riflessione ha letto la poesia di una bambina di 12 anni malata di una malattia terminale che invita a rallentare e a fermarsi. La vita non è una corsa va vissuta e assaporata con calma.

12.jpg

Sostieni AC

Cerca

Eventi

Dicembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Facebook Image

Link

News su AC