I RAGAZZI DELL’ACR SULLE ORME DI DON PINO PUGLISI DIO CI AMA SEMPRE TRAMITE QUALCUNO

Dal 9 al 17 luglio una settantina di ragazzi, provenienti da diverse parrocchie della nostra Diocesi, hanno vissuto il campo scuola dell’Azione Cattolica Ragazzi presso la casa Madonna delle Nevi a Caderzone accompagnati dall'assistente diocesano Don Mauro Manica, dalle responsabili ACR Denise e Lella e da tutta l'equipe degli educatori.

Don Pino Puglisi, personaggio guida del campo, nasce nella borgata palermitana di Brancaccio il 15 settembre 1937, figlio di un calzolaio, Carmelo, e di una sarta, Giuseppina, e viene ucciso dalla mafia nella stessa borgata il 15 settembre 1993. Don Pino segue in modo particolare i giovani e si interessa delle problematiche sociali dei quartieri più emarginati di Palermo. E’ attento alle novità portate nella pastorale dal Concilio Vaticano II. Il suo desiderio fu sempre quello di incarnare l'annuncio di Gesù Cristo nel territorio, assumendone quindi tutti i problemi per farli divenire problemi condivisi dalla comunità cristiana.

La sua attività pastorale, come è stato ricostruito anche dalle inchieste giudiziarie, ha costituito il movente dell'omicidio, i cui esecutori e mandanti mafiosi sono stati arrestati e condannati.

I ragazzi sono rimasti affascinati dalla figura di Don Pino. I temi sociali toccati hanno stimolato gli acierinni a riflettere su questo pensiero del parroco siciliano: “ e se ognuno fa qualcosa, allora si può fare molto; Dio ci ama sempre tramite qualcuno”.

I ragazzi hanno svolto un laboratorio nel quale dovevano convertire un terreno confiscato alla mafia in qualcosa di socialmente utile per la comunità. È emersa la loro attenzione per il prossimo, anche il Vescovo Carlo, in visita al campo ACR, ha commentato i lavori dei ragazzi sottolineando la loro capacità di costruire ponti e non muri.

I ragazzi dell’ACR hanno gustato e vissuto l'esperienza della Veglia notturna in alta quota, momento speciale di incontro vero con il Signore, ma anche di riflessione personale. I quaderni messi a disposizione dei ragazzi riportavano il seguente pensiero di don Pino: “ Carissimo/a, il quaderno che hai tra le mani ha lo scopo di aiutarti a vivere in sintonia con Dio in questi giorni al campo. Vorrebbe tradurre in preghiera, che essenzialmente è dialogo tra Dio che parla e l'uomo che ascolta e risponde, le riflessioni che farai singolarmente o con altri che condividono con te questa esperienza di gioiosa ricerca nella fraternità. Augurandoti che essa ti aiuti a scoprire sentieri che ti conducano verso la Vita, si ma verso dove”. I ragazzi sono stati aiutati a scoprire le loro inclinazioni e carismi, la vocazione rende ogni uomo unico e irripetibile.

Le giornate sono trascorse all'insegna della gioia e dell'allegria grazie alle gite in montagna, ai momenti di gioco e alle serate!

Il cammino dell'ACR continua anche durante l'anno con le domeniche ACR e i ritiri di Avvento e Quaresima. 

Denise Biemosi
Responsabile Diocesana ACR

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

CoraggioSonoIo.jpg

Sostieni AC

Cerca

Eventi

Gennaio 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Facebook Image

Link

News su AC