Riparte il cammino dell’AC con lo sguardo fisso su di lui

È ripartito, domenica 26 Settembre, il cammino della nostra associazione con la consueta festa di apertura dell’anno associativo nella parrocchia di S. Giuseppe.

La giornata è iniziata con la S. Messa durante la quale il presidente Michele Baschieri prendendo parola ha sottolineato come nonostante i mesi difficili attraversati non è mai venuto meno l’entusiasmo e l’impegno dell’Ac nel trovare nuove vie di annuncio. “Ora” ha proseguito “Ripartiamo mettendoci al servizio della chiesa locale e lo facciamo con lo stile dell’AC ovvero con il desiderio di riallacciare rapporti, di stare insieme, di incontrare persone nuove, di ascoltare, di accogliere, mettendo al primo posto l’annuncio del messaggio cristiano tramite la formazione avendo sempre gli occhi “Fissi su di Luiche è lo slogan dell’anno associativo”.


Dopo il pranzo le attività nel pomeriggio sono iniziate tutti insieme proprio con una riflessione sul Vangelo di Luca 4,14-21 e l’approfondimento di quel “Fissi su di Lui” che fa da sfondo a tutto l’anno, a seguire i responsabili del settore ACR con una scenetta hanno spiegato il loro tema dell’anno “Su misura per te”; per farlo sono partiti da un armadio in cui ogni educatore ha appeso un indumento utile per affrontare il cammino che li aspetta, lo stesso hanno fatto i responsabili del settore giovani e di quello adulti riempiendo così l’armadio di tutto il necessario per ripartire con lo sguardo rivolto a Gesù.

Il pomeriggio è poi proseguito con attività diverse per fascia d’età. I giovanissimi hanno scoperto il loro tema dell’anno "Punto di non ritorno" con un gioco-attività in cui i ragazzi dovevano percorrere una storia a loro sconosciuta, scegliendo di volta in volta tra due opzioni con esiti diversi, avendo modo così di riflettere sul tema della 'scelta' come primo passo per avvicinarsi a un ritorno che può essere vissuto in modo nuovo e originale.

L’ACR ha sistemato l’armadio, che rappresentava il vissuto di ogni ragazzino, per fare spazio a nuove esperienze e ripartire in questo nuovo anno per creare un gruppo e un’associazione su misura per tutti. Gli adulti infine hanno vissuto un incontro molto partecipato dal titolo “Sguardi di relazione” che ha visto le belle e preziose testimonianze di Padre Giovanni Scalese, unico sacerdote cattolico in Afghanistan tra gli ultimi a lasciare l’ambasciata italiana nella capitale afgana, di Stefano Baschieri direttore della Caritas diocesana e di Roberto Cavalieri garante dei detenuti del carcere di Parma. La giornata si è conclusa con un momento di preghiera.

I prossimi appuntamenti li potete trovare qui nel sito nell’articolo dedicato.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

8.jpg

Sostieni AC

Cerca

Eventi

Dicembre 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Facebook Image

Link

News su AC